Skip to content

Il ciclo di vita dell’alluminio

Dall’estrazione della bauxite alle soluzioni personalizzate e al riciclaggio – in qualità di produttore di alluminio completamente integrato, creiamo valore in tutto il ciclo di vita dell’alluminio.

Girl holding crumpled aluminium cans

L’alluminio ha un ciclo di vita che pochi altri metalli possono eguagliare. Resiste alla corrosione e può essere riciclato più volte, consumando soltanto una minima frazione dell’energia impiegata per la produzione primaria.

Di conseguenza, è un materiale eccellente per l’edilizia – riplasmato e riadattato per le esigenze e le sfide di prodotti ed epoche differenti.

Come è fatto

Aluminium value chain

1. Estrazione della bauxite

La produzione dell’alluminio inizia dalla materia prima, la bauxite, che contiene il 15-25% di alluminio ed è concentrata principalmente in una fascia intorno all’equatore. Le riserve conosciute di bauxite ammontano a 29 miliardi di tonnellate metriche e, alla velocità di consumo attuale, saranno sufficienti per altri 100 anni. Tuttavia, esistono ancora vasti giacimenti inesplorati che potrebbero estendere la prospettiva temporale a 250-340 anni.

2. Raffinazione dell’allumina

L’allumina (ossido di alluminio) viene estratta dalla bauxite in una raffineria, per mezzo del processo Bayer. L’allumina viene quindi utilizzata per produrre il metallo primario, ad un rapporto di 2:1 (2 tonnellate metriche di allumina = 1 tonnellata metrica di alluminio).

3. Produzione primaria

L’atomo di alluminio nell’allumina è legato all’ossigeno e deve essere scisso mediante elettrolisi per ottenere il metallo. Questo processo avviene in grandi linee di produzione e richiede molta energia, e di conseguenza elettricità. Utilizzando energie rinnovabili e migliorando costantemente i nostri metodi di produzione, puntiamo a conseguire il nostro obiettivo di essere “carbon neutral” in una prospettiva dell’intero ciclo di vita entro il 2020.

4. Fabbricazione

Hydro fornisce più di 3 milioni di tonnellate metriche di prodotti di colata all’anno ed è quindi uno dei maggiori fornitori di lingotti di estrusione, fogli, leghe di fonderia e alluminio extrapuro a livello mondiale. Gli utilizzi più comuni dell’alluminio primario sono estrusione, laminazione e colata:

Estrusione

L’estrusione permette di plasmare l’alluminio praticamente in qualsiasi forma immaginabile, utilizzando profili standard o personalizzati.

Laminazione

Un ottimo esempio di prodotto laminato è il normale foglio di alluminio da cucina. Grazie all’estrema malleabilità, l’alluminio può essere laminato da 60 cm a 2 mm e ulteriormente trasformato in fogli fino a 0,006 mm di spessore, pur restando perfettamente impermeabile alle luce, agli aromi e al gusto.

Colata

La creazione di una lega con un altro metallo cambia le proprietà dell’alluminio, incrementandone la resistenza, la brillantezza e/o la duttilità. I nostri prodotti di colata come lingotti di estrusione, fogli, leghe di fonderia, vergelle e alluminio extrapuro vengono utilizzati in svariati settori, ad esempio automobilistico, trasporti, edilizia, trasferimento del calore, elettronica e aviazione.

5. Riciclaggio

Il riciclaggio dell’alluminio richiede soltanto il 5% dell’energia necessaria per produrre il metallo primario. Inoltre, l’alluminio non si deteriora, come dimostrato dal fatto che il 75% di tutto l’alluminio prodotto finora è ancora in uso. Il nostro obiettivo è crescere ancora più velocemente del mercato in termini di riciclaggio e contribuire anche alla parte del riciclaggio della catena del valore dell’alluminio, recuperando 1 di tonnellate metriche all’anno di alluminio contaminato e proveniente dal consumo entro il 2020.

Lo sapevate che...

Il 75 % di tutto l’alluminio prodotto finora è ancora in uso