Skip to content
generic illustration

L'alluminio aiuta MAHLE Behr a raffreddare i motori

Il principio di raffreddamento dei motori o di riscaldamento dell’abitacolo non è cambiato molto negli ultimi 50 anni, ma gli sviluppi tecnologici sono stati straordinari. “Per gli ingegneri, è un argomento davvero entusiasmante”, afferma Martin Bauer.

Bauer è responsabile dello sviluppo dei componenti per motori in MAHLE Behr USA Inc. di Troy, Michigan, Stati Uniti. “Oggi lavoriamo in modo molto più efficiente, con prodotti più leggeri e design ottimizzati”, spiega. “Il nostro lavoro non è mai noioso”.

Perry Paladino, responsabile dello sviluppo degli scambiatori di calore per i climatizzatori, segnala uno dei cambiamenti principali del settore negli ultimi 50 anni: il rame è ormai un materiale obsoleto. Oggi, tutto è in alluminio.

I vantaggi dell’alluminio

  • Proprietà termiche eccellenti
  • Leggerezza grazie alle pareti più sottili
  • Resistenza alla corrosione
  • Versatilità di produzione

Secondo Paladino, la brasatura è un altro dei fiori all’occhiello dell’alluminio. In questo processo, i componenti di condensatori, evaporatori o riscaldatori vengono aggiuntati per mezzo di una lega di alluminio con un punto di fusione decisamente inferiore a quello dei componenti.

Veicoli ibridi ed elettrici

MAHLE sviluppa e produce scambiatori di calore per veicoli, tra cui radiatori, evaporatori, condensatori e climatizzatori. La maggior parte degli scambiatori di calore è destinata ad autovetture di tutte le grandi marche, fra cui quelli che raffreddano la batteria della Volt, l’auto elettrica ad autonomia estesa di General Motors.

L’azienda è sempre alla ricerca di fornitori in grado di collaborare allo sviluppo dei prodotti, ad es. per affrontare le nuove sfide di design imposte dai veicoli ibridi ed elettrici. Per Bauer, un altro mercato emergente è il raffreddamento delle trasmissioni, con nuovi scambiatori di calore interamente in alluminio e simili ai condensatori.

Recommended for you